Come influiscono i rapporti tra insegnanti sulla relazione educativa?

Un aspetto della professione insegnante a cui si dà poca attenzione e poca cura è proprio la relazione tra colleghi. Eppure è essenziale se la scuola vuole essere comunità educante. Una pagina di diario ci dà lo spunto per riflettere insieme. Photo by ThisisEngineering RAEng on Unsplash di  di Anna Maria Simonelli La  relazione educativa …

La mia banda non suona più il rock…

Sembra che darsele di santa ragione per strada, divisi in bande, sia il nuovo passatempo di molti adolescenti. Perché? E cosa possiamo fare? https://www.youtube.com/watch?v=p0K46x2kyIQ Nel video-articolo che riportiamo si riferisce di uno dei primi episodi di rissa in strada tra adolescenti. Si dà molta importanza alla violazione delle norme anti Covid da parte dei ragazzi, …

Storie di ordinaria educazione ai sentimenti

Le attività didattiche de La Principessa Azzurra nel giorno dedicato al contrasto alla violenza sulle donne   Il contrasto alla violenza, fisica e psicologica, contro le donne, è il nostro lavoro quotidiano. Ed è un lavoro che svolgiamo curando le relazioni educative, insegnando il rispetto e la consapevolezza attraverso pratiche esperenziali, non in maniera teorica. Quindi …

le 33 ore di educazione civica: lo spazio dell’educazione ai sentimenti e alla parità di genere.

Prendete una trentina tra insegnanti, dirigenti scolastiche, genitrici e persone interessate, tutte motivate e impegnate nella cura delle relazioni educative. Fatele incontrare su una piattaforma web e fatele lavorare a un seminario sulle opportunità che le 33 ore di educazione civica offrono per l’educazione ai sentimenti  e alla parità di genere. Otterrete un esempio di …

“Legami slegati”: progetto biennale di educazione ai sentimenti

Come scrive Rosetta D’Amelio, presidente del Consiglio regionale della Campania, gli ultimi dati ISTAT ci dicono che riguardo alla violenza sulle donne siamo ancora in alto mare. Infatti il 31,5% ha subito violenza fisica o sessuale. Inoltre le forme più gravi sono esercitate da partner, parenti e amici e il 43,9% dei femminicidi sono commessi …

Cosa cambia nell’insegnamento quando cambia il setting? Nuova Secondaria pubblica le riflessioni di Anna Maria Simonelli sulla DAD

Nello scorso marzo l’emergenza Covid è entrata come una bufera nella vita di tutti noi. Le scuole sono state chiuse all’improvviso, prima per una settimana, poi per due, poi fino a data da destinarsi. E mentre docenti, studenti e genitori cercavano di capire come fare per mantenere in piedi la propria quotidianità e il proprio …

Le nostre conclusioni sulla didattica in tempo di emergenza

Se allo scatenarsi dell’emergenza Covid, nel momento della chiusura delle scuole e della necessità di affidarsi a strumenti alternativi, tutti raccolti sotto la sigla DAD, ci siamo chieste come fosse possibile continuare a lavorare sulla relazione educativa e sull’educazione ai sentimenti, adesso dopo due mesi di lockdown, stremate da una didattica che chiede sforzi immani …

Continua lo sportello del lunedì: insegnamento in tempo di DAD.

Come sono cambiati i rapporti con i colleghi e la dirigenza? Perché tanta stanchezza? E che dire della reperibilità no stop? Photo by Annie Spratt on Unsplash Eccovi un breve resoconto dei nostri incontri del lunedì, spazi di confronto per docenti in questo difficile periodo, nella speranza che possano essere utili anche a chi non partecipa di persona. …

Fiori dalla quarantena

La scuola, non il luogo fisico ovviamente, dati i tempi, ma l’insieme delle relazioni di cui consiste, dà sempre buoni frutti. Anche in questo difficilissimo periodo, in cui ai giovani e ai giovanissimi sono precluse tutte le attività per loro essenziali (lo sport, gli incontri, le uscite, le passeggiate ecc.), gli studenti regalano spesso ai …

Uno sportello per amico: parliamo della didattica a distanza (o agile?)

Cosa succede al nostro appuntamento del lunedì, lo sportello per l’educazione ai sentimenti inaugurato il 23 marzo? Succede che insegnanti di discipline e scuole diverse si ritrovano a confrontarsi e darsi una mano in questo difficile periodo della didattica a distanza. La quale è diventata improvvisamente preziosa, perché è l’unica possibile, e si sta rivelando …